Informazioni di prodotto: allineare sales e marketing con Apparound

Fornire alla forza vendita informazioni di prodotto corrette e sempre aggiornate non è un lusso per pochi, bensì un vero e proprio prerequisito per un’attività di vendita efficace.

Com’è noto, oggi vendere non significa semplicemente essere capaci di farlo. Per avere successo c’è infatti bisogno di una serie di fattori operanti in modo sinergico, altrimenti i risultati tarderanno ad arrivare. Tutto questo per dire che, se anche le doti personali e la preparazione in materia di tecniche di vendita restano fattori essenziali, lo sono anche la qualità del prodotto, la conoscenza dello stesso, del contesto e del mercato nel suo complesso.

Insomma, tra i molti pianeti che si devono allineare per trasformare una trattativa in vendita c’è senza dubbio la disponibilità di informazioni sul prodotto aggiornate. Questa condizione sembra del tutto naturale, ma non è per nulla scontata. Si pensi, per esempio, al mercato delle telecomunicazioni e a piani tariffari che, in un contesto di forte concorrenza, possono cambiare di giorno in giorno al fine di minimizzare il tasso di abbandono (churn) dei clienti. A queste tariffe, già estremamente variabili, possono essere poi abbinati prodotti specifici (come smartphone, tablet o device IoT per la casa), finanziamenti e servizi extra, come una tariffa flat per l’estero. In questo stato di cose, e per quanto la comunicazione verso la forza vendita sia centrale per finalizzare il lavoro e generare business, l’aggiornamento in tempo reale resta – in molti casi – una pura e semplice speranza.

Informazioni di prodotto: punto di contatto tra marketing e sales

Al di là delle potenziali inefficienze – più o meno evidenti – delle singole realtà, c’è anche da considerare il tipico disallineamento tra marketing e sales, uno dei grandi temi legati all’organizzazione e ai processi aziendali. Se le due funzioni, che pur hanno infiniti punti di contatto, operano secondo la tradizionale logica a silos, chi deve finalizzare la vendita non è detto sia aggiornato su eventuali modifiche al prodotto, variazioni di specifiche, dismissioni, novità, bundle, promozioni e via dicendo. In pratica, se gli aggiornamenti non vengono trasmessi con tempestività, il venditore rischia di proporre prodotti non più a catalogo o, semplicemente, di non conoscere le promozioni in atto, che poi il cliente scoprirà per conto suo. Le conseguenze sono chiaramente immaginabili e non si ripercuotono unicamente su quella vendita, ma sull’intera brand reputation.

La tecnologia per allineare marketing e vendite

Se l’azienda è complessa e soffre del “tipico” disallineamento tra le funzioni, bisogna immediatamente affidarsi alla tecnologia. Prima di mettere in piedi revisioni organizzative complesse e attività di change management, si può risolvere il problema in modo rapido con uno strumento ad hoc.

Apparound, per informazioni sul prodotto sempre aggiornate

Apparound, per esempio, offre una serie di funzionalità che, in maniera estremamente efficace, non solo favoriscono il professionista durante l’iter di vendita, dalla negoziazione alla firma del contratto, ma fanno sì che egli possa disporre delle informazioni di prodotto aggiornate in forma automatica. E questo non significa solo avere l’ultima brochure digitale sempre con sé, ma anche i prezzi aggiornati, eventuali mix permessi e non permessi, promozioni in corso e, mediante attività di integrazione con i gestionali dell’azienda, inserire subito il contratto nell’ERP per darvi esecuzione immediata, cosa che in molti settori (si pensi alle utility o alle telco dell’esempio di cui sopra) è fondamentale per la competitività sul mercato.

Come funziona e quali sono i benefici

A livello tecnico, i benefici di un’app come Apparound sono di fatto i benefici del cloud: quando in azienda qualcuno (che sia autorizzato a farlo, si intende) aggiorna le informazioni e i contenuti, tutti i venditori ‘ricevono’ la modifica e sono immediatamente allineati. In questo modo, oltre a semplificare l’iter di vendita – che peraltro è il fine principale dell’app –, Apparound crea una connessione forte e diretta tra i team di marketing e vendite, fattore estremamente utile per l’efficienza e il business dell’azienda.

Non solo. Apparound lega le due funzioni aziendali in molti altri modi: con il solution advisor, un tool che guida il venditore, tramite semplici domande, alla configurazione della migliore offerta per il cliente in funzione delle sue esigenze; oppure con il knowledge manager, che permette di raccogliere informazioni essenziali dai clienti, dai partner o dai collaboratori stessi, a tutto beneficio della produttività delle vendite e del successo dell’azienda.

New call-to-action
Apparound Team
Apparound nasce nel 2008 a Pisa, in Toscana e propone al mercato la soluzione innovativa volta a digitalizzare i processi di vendita. La soluzione, basata su tecnologia cloud, supporta il venditore durante l’intero il ciclo di vendita: dalla presentazione del materiale di marketing sotto forma di contenuti digitali (brochure, video, ecc.), alla configurazione dell’offerta, per arrivare alla chiusura della trattativa con la raccolta dell’ordine mediante firma elettronica. Il tutto in estrema semplicità con il solo utilizzo di un tablet o smartphone, o in alternativa mediante Web Client.